Web www.isolasarda.com

Il sito si è recentemente dotato di un software per la gestione delle immagini che consente anche ai lettori di inviare le proprie fotografie più belle. Abbiamo suddiviso l'album in cartelle in modo da facilitare la consultazione. Ogni cartella contiene le foto relative a una zona della Sardegna; vi sono poi alcune cartelle speciali, come quelle dedicate alla flora, alla fauna, alle minere. La selezione delle immagni avviene facilmente grazie alla visualizzazione delle miniature. E' anche possibile attivare la funzione "slideshow" che vi consentirà di rilassarvi e visualizzare tutte le immagino una dopo l'altra. . ... (continua)
IspinigoliIn tutti i mesi dell'anno, camminando in campagna, per i sentieri e nei boschi, si possono vedere fiori spontanei di cui spesso non conosciamo il nome. Vi presentiamo una carrellata di foto con alcune delle piante che incontrerete nei mesi di APRILE- MAGGIO - GIUGNO
Nei secoli XI-XIII, vennero erette in tutta l'isola un gran numero di chiese. Molte di queste chiese, legate anche ad un uso sapiente delle pietre con cui vennero costruite, sono rimaste inalterate nel tempo, altre hanno subito alterazioni varie nei secoli che seguirono. Fra tutte le chiese erette in quei secoli, sembra opportuno menzionare la Basilica di Saccargia ... (continua)
Da sempre la Sardegna è stata caratterizzata dalla dualità zone costiere/zone interne. Questa dicotomia, nei secoli, ha dato luogo a differenze culturali e linguistiche che gli esperti di sardistica ben conoscono. Nonostante tutto la Sardegna dev’essere considerata come un insieme, formato, appunto, dalle diverse varietà, uniche e irripetibili, ma complementari l’una dell’altra per l’identità dell’isola. ... (continua)

Dal 1997 raccontiamo la Sardegna in rete

Erano tempi pionieristici per Internet, gli ultimi anni del secolo scorso. Gli utenti collegati erano pochi, i siti nascevano come esperimenti e spesso morivano rapidamente. L'e-commerce non era ancora approdato nella rete e la cultura era l'argomento principale. Le istituzioni tardavano a comprendere la portata del fenomeno. In quegli anni nasceva Isola Sarda e andando a colmare un vuoto che sarebbe durato almeno 10 anni. Ancora oggi rappresenta una pietra miliare che continua a dare il benevenuto ai tanti visitatori che cercano informazioni sulla nostra isola.